Conclusione del percorso “Tecnico delle attività di marketing”

Conclusione del percorso “Tecnico delle attività di marketing”

Si è concluso il percorso Tecnico delle attività di marketing – organizzato da Eurobic Toscana sud srl in partenariato con CNA Siena e Università degli Studi di Siena.

La qualifica in “Tecnico delle attività di marketing” inserita nell’ambito del progetto: IBM – Internazionalizzazione, Backshoring e Made in Italy. Competenze strategiche per produzione e marketing nella filiera TAC del lusso 4.0 – è stato promosso dalla Regione Toscana a valere sul POR Obiettivo “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” FSE 2014-2020, approvato con D.D. n. 5133 del 05/04/2018 e s.m.i.

Il corso rivolto a n. 15 allievi disoccupati di cui il 50% riservato a donne, ha previsto la realizzazione della figura professionale per Tecnico delle attività di marketing, figura che traduce in azioni di marketing gli obiettivi strategico-commerciali prefissati, analizzando lo scenario complessivo del mercato di riferimento (con particolare riferimento a quello estero) in funzione dell’offerta e del posizionamento dei prodotti (che possono essere beni o servizi), mettendoli in relazione con la domanda di mercato e con il gradimento dei fruitori allo scopo di configurare un’offerta di prodotti/servizi rispondenti alle domande del mercato ed in linea con le strategie commerciali e di profitto dell’organizzazione.

Le lezioni, gratuite, si sono sviluppate per 600 ore da novembre 2019 a novembre 2020.

In aula si sono tenute 360 ore di lezione che hanno visto il coinvolgimento di docenti provenienti dal mondo dell’istruzione superiore, dell’Università e, per la maggior parte, dalle professioni con il coinvolgimento di affermati professionisti.

Lo stage, della durata di 240 ore, si è svolto presso aziende del settore in Toscana.

L’obiettivo del corso era quello di accompagnare i nostri allievi nel loro percorso di crescita professionale facendo acquisire loro competenze specifiche nell’ambito del marketing e contestualmente, grazie al periodo di stage, introdurre nelle aziende del territorio personale qualificato, favorendo così l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.